Qualità R&S

Il sistema di controllo qualità rispecchia gli standard qualitativi utilizzati per la divisione alimentare ed igienico sanitaria. All’interno dell’area di controllo qualità è operativa una zona dedicata alla Plastik Advanced s.r.l. dove grazie ad una completa gamma di strumenti all’avanguardia è possibile realizzare internamente tutte le principali caratterizzazioni fondamentali per poter garantire un alto livello di controllo ed analisi. Il servizio di controllo Quailità è disponibile per analisi sul pre e post vendita. Lo sviluppo di film per coperture ad alto livello tecnico è reso possibile grazie ad un importante lavoro di R&S in collaborazione con fornitori, Università, tecnici esterni di fama internazionali e partner. Vengono utilizzate aree dedicate a progetti di Ricerca e Sviluppo dove i nostri tecnici possono monitorare ed analizzare i vari dati definendo risultati ed eventuali azioni correttive. I progetti di R&S sono tutti realizzati in Accordo di Segretezza. Su richiesta, per clienti partner, vengono sviluppati progetti personalizzati alle esigenze del cliente.

 

Innovazione

In occasione del progetto finanziato nell’ambito del PO Puglia 2007-13  “Bando Aiuti agli Investimenti della Ricerca per le PMI”, con Atto Dirigenziale n.811 n. 17/11/2009 della Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l’Innovazione, l’azienda ha avviato una fase di ricerca finalizzata allo sviluppo di trattamenti superficiali per la realizzazione di teli autopulenti per la copertura di serre (o comunque in cui la quantità di residui contaminanti fosse minimizzata). La ricerca ha percorso due strade contrapposte l’ultima delle quali finora mai esplorata a livello industriale: nel primo caso si poneva l’enfasi sull’incremento dell’idrofilicità del telo che avrebbe consentito di facilitare la rimozione dello sporco mediante le acque piovane; nel secondo caso un trattamento di vernici trasparenti a base di nanopolimeri era teso all’incremento dell’angolo di angolo di contatto (>140°) in modo da impedire la permanenza di condensa sul telo quale vettore dello sporco stesso.

Questo studio ha previsto la caratterizzazione dei principali agenti contaminanti che più comunemente si trovano sulla superficie esterna dei teli agricoli ed ha portato ad una diversa consapevolezza delle reali problematiche.

I risultati ottenuti sono i seguenti: nel primo caso (con due tipologie diverse di prodotto) si è ottenuto un incremento di nebulosità di 7 punti percentuali dopo un ciclo di sporcamento artificiale (metodo interno) e di pulizia per immersione in acqua; nel caso della vernice trasparente nanostrutturata invece la trasparenza del film è tornata ad essere quella di partenza garantendo quindi una ottimale efficienza antisporco.

Per tutti i trattamenti testati si può prevedere il rivestimento dei teli agricoli mediante spray coating.

Si è potuto verificare che la vernice nanostrutturata crea un film continuo sulla superficie del telo e che tale film non perde la sua continuità dopo ripetuti cicli di flessione. Si è inoltre verificato che la perdita di efficienza del nuovo rivestimento rimane accettabile fino a due anni di applicazione sul campo.