FIORETTO FEMMINILE – COPPA DEL MONDO – A SAINT MAUR TERZO POSTO PER ARIANNA ERRIGO

SAINT MAUR – Arianna Errigo sale sul terzo gradino del podio nella tappa del circuito di Coppa del Mondo di fioretto femminile svoltasi a Saint Maur e vinta dall’olimpionica russa Inna Deriglazova.
Dopo il successo nella prova d’esordio stagionale a Cancun, sulle pedane francesi, l’atleta azzurra è stata sconfitta in semifinale dalla statunitense Nicole Ross col punteggio di 15-10.

La fuoriclasse italiana, testa di serie numero 1 del tabellone, aveva iniziato la giornata superando per 15-3 la brasiliana Gabriela Cecchini. Nel secondo turno aveva poi avuto la meglio per 15-14 sulla francese Anita Blaze, prima di affrontare nel turno dei 16 il derby azzurro contro Carolina Erba, vinto per 15-11.
Ai quarti Arianna Errigo aveva poi sconfitto la russa Adelina Zagidullina con il punteggio di 15-13.
Quest’ultima era stata l’artefice della sconfitta, nel turno dei 16, dell’altra azzurra, Alice Volpi col punteggio di 15-12.
A fermarsi alle porte dei quarti di finale, oltre ad Alice Volpi e Carolina Erba, era stata anche Camilla Mancini, sconfitta per 15-10 dall’altra portacolori della Russia, Anastasia Ivanova.

Stop invece nel turno dei 32 per Valentina Cipriani, eliminata per 15-14 dalla statunitense Ross, Erica Cipressa, sconfitta 15-10 dalla giapponese Azuma, Martina Batini superata col punteggio di 15-10 dalla francese Ranvier, Camilla Mancini, fermata dalla francese Astrid Guyart per 15-13, e per Valentina De Costanzo che ha subìto il 15-13 dalla sudcoreana Nam.

Nel primo assalto di giornata, si erano feramte le altre azzurre in gara: Serena Teo, sconfitta nel derby per 15-5  da Valentina Cipriani, Francesca Palumbo, superata 12-11 dalla statunitense Margaret Lu, Elisa Vardaro, stoppata per 15-13 dalla russa Abdrakhmanova e Chiara Cini eliminata per mano della francese Ranvier col punteggio di 15-5.

Domani è in programma la gara a squadre che vedrà l’Italia in pedana col quartetto composto da Arianna Errigo, Martina Batini, Alice Volpi e Chiara Cini.